Di particolare importanza è il rapporto genitori – docenti: senza questa effettiva collaborazione l’azione educativa perde parte della sua efficacia. La famiglia è vista quindi come parte essenziale e non come controparte del processo educativo.Nell’ambito della scuola dell’autonomia, particolare rilevanza assume la collaborazione con l’Amministrazione Comunale.

Tale collaborazione è una prassi ormai consolidata per le scuole del nostro Istituto e  si attua attraverso:

Nel nostro Istituto, dalla scuola dell’ infanzia alla scuola secondaria di primo grado, sono previsti diversi momenti di incontro e di confronto a cominciare dall’accoglienza dei nuovi iscritti.Nella scuola dell’infanzia l’ accoglienza è un momento fondamentale nel percorso formativo del bambino. L’inserimento dei nuovi iscritti viene curato con particolare attenzione nel rispetto dei tempi individuali di separazione, predisponendo un ambiente sereno e accogliente che favorisce il consolidarsi di un rapporto di fiducia e di collaborazione con i genitori.La stessa attenzione è rivolta ai nuovi iscritti degli altri ordini di scuola, prevedendo, a seconda dell’età, attività e iniziative specifiche

Nell’ambito della continuità si prevedono attività da svolgere sia con gli alunni sia con i genitori, mettendo in evidenza come la scuola sia innanzitutto un luogo “accogliente”, cioè ricco di incontri, di esperienze, di rapporti umani tra le diverse persone coinvolte.

In tutti i diversi ordini di scuola è previsto il coinvolgimento attivo della componente genitori, sia nel percorso didattico ed educativo dei ragazzi (iscrizioni, colloqui settimanali e periodici) che nell’attività di svago.

Gli incontri tra genitori ed insegnanti possono avvenire a:

LIVELLO INDIVIDUALE

COLLOQUI CON I DOCENTI

LIVELLO COLLETTIVO

RIUNIONI DI CLASSE, CORSI, FESTE, LABORATORI

LIVELLO  GESTIONALE

CONSIGLI DI CLASSE, DI INTERCLASSE, DI ISTITUTO

La normativa prevede che il curricolo formativo venga concordato con la famiglia all’inizio di ogni anno sulla base delle proposte della scuola, rispondendo ai bisogni formativi dell’alunno. La scelta delle ore opzionali nella scuola primaria e secondaria di primo grado è quindi attenta alle esigenze del singolo.

ALTRE INIZIATIVE
  • Il sito della scuola può essere considerato strumento utile alle famiglie: navigando tra le diverse pagine è possibile trovare tutte le informazioni necessarie e attuali poiché il sito viene aggiornato costantemente, inoltre genitori ed alunni possono interagire con la scuola .

  • Lo sportello psicologico è un progetto di sostegno alle famiglie in difficoltà, attivo per tutti e tre gli ordini di scuola, che si svolge ormai da diversi anni nel nostro Istituto. Una psicologa accoglie su appuntamento genitori ed insegnanti che necessitano di un aiuto per risolvere disagi, anche solo emotivi, degli alunni

  • Progetto orientamento rivolto alle classi seconde e terze della scuola secondaria: un’occasione di confronto sulle scelte formative dei ragazzi

  •  Progetti prevenzione del disagio e dispersione scolastica

  •  Progetti di accoglienza sono rivolti agli alunni in procinto di cambiare ordine di scuola o di essere inseriti presso la scuola d’infanzia

  • Incontri con esperti per attività di educative e/o di formazione rivolte sia ai genitori, sia ai  docenti

COMMISSIONI

Alcune commissioni, come la commissione mensa e feste, prevedono la partecipazione dei genitori; vi è una collaborazione delle famiglie anche per l’apertura delle biblioteche in alcuni plessi.

Torna su