La sicurezza è un tema molto importante, pertanto i docenti hanno stilato una programmazione di educazione ambientale e di educazione alla salute,  trasversale alle discipline e riferita ai tre ordini di scuola che tra l’altro  affronta temi come:

-          Regole di sicurezza a scuola e a casa

-          La segnaletica di pericolo

-          Le regole di sicurezza sulla strada

-          Calamità naturali e sicurezza

-          Promozione della sicurezza e accoglienza di tale valore  : ricerca della motivazione per la prevenzione dei rischi e accoglienza di tali valori

La scuola inoltre fa parte, da diversi anni, della rete “Scuola Sicura” unitamente ad istituti di Rivoli e Alpignano: la rete permette un’azione congiunta maggiormente efficace rispetto alla prevenzione ed al miglioramento della sicurezza nel suo complesso. Prevede anche uno stretto contatto con l’Osservatorio Regionale di cui è membro il dirigente scolastico del primo Circolo di Rivoli, il quale informa sistematicamente tutte le scuole della rete su novità, aggiornamenti e iniziative varie.

Secondo quanto previsto dal T.U. DLgs 81/2008, nella scuola è stata istituita la Commissione Sicurezza formata dal Dirigente Scolastico, dal Responsabile del Servizio di Prevenzione e Protezione, dal R.S.L., dai referenti dei plessi e dagli A.S.P.P. che hanno il compito di vigilare sulla sicurezza degli utenti e del personale, nonché di segnalare eventuali necessità al responsabile dell’Istituto; sono previsti specifici corsi di formazione per tutto il personale docente ed A.T.A.

Come previsto da T.U. è stato altresì nominato un Medico Competente, il quale partecipa alle riunioni della commissione, viene consultato per eventuali problemi inerenti la salute sull’ambiente di lavoro e collabora annualmente alla stesura del documento di Valutazione dei Rischi (DUVRI).

 La commissione si riunisce almeno due volte all’anno per fare il punto della situazione generale, per studiare piani di miglioramento della sicurezza, organizzare gli aggiornamenti e le prove di esodo, monitorare gli infortuni accorsi all’utenza nell’anno.

L’RSPP, Ing. Paolo Pieri, è l’esperto esterno incaricato dall’Istituto: coordina il servizio di prevenzione, di protezione e di aggiornamento,  collabora ed interagisce  con il Dirigente, l’RLS e i  vari  preposti. Collabora inoltre con il Dirigente per l’elaborazione del Documento di valutazione dei rischi,  redatto secondo quanto previsto dal DLgs 81/2008.

Nel corso dell’anno scolastico sono previste almeno due prove di evacuazione per ogni plesso dell’Istituto: vengono programmate, effettuate e di volta in volta valutate dalla commissione in modo da studiare per ogni plesso scolastico azioni migliorative per la sicurezza dell’edificio, coinvolgendo tutte le componenti (insegnanti, operatori, alunni).

Vengono altresì attivate in itinere specifiche azioni di miglioramento rispetto alla percezione ed alla prevenzione del rischio da parte delle varie componenti, ma anche “buone prassi” per una migliore gestione della sicurezza stessa (sopralluoghi, check list, questionari di verifica periodica,…).

Tutto il personale (docenti, ATA, addetti) provvede ad aggiornarsi regolarmente secondo le vigenti normative e si impegna in modo sempre più capillare a diffondere una vera e propria “cultura della sicurezza” tra gli utenti, in modo da coinvolgere tutte le componenti della scuola e rendere tutti il più possibile “soggetti attivi” nella prevenzione dei rischi.

E’ di prassi uno stretto rapporto con l’Ente Proprietario in merito al rilascio delle varie documentazioni relative agli edifici (agibilità, capienza,…), ai vari controlli e alle richieste di intervento sulle strutture, secondo quanto rilevato periodicamente durante i sopralluoghi da parte dell’RSPP e quotidianamente dal personale addetto.

In caso di infortunio